Cimitero Ebraico di Praga

Pin It
cimitero ebraico praga
Una delle attrazioni più tristi e allo stesso tempo più affascinanti di Praga, è il famoso cimitero Ebraico, ubicato nell’antico quartiere di Joselov, nel pieno centro della città.

Niente racconta meglio la storia del vecchio ghetto ebraico come questo cimitero, che insieme alla vecchia-nuova sinagoga rappresenta una vera e propria testimonianza sulla evoluzione della storia degli ebrei nella capitale boema.

Il cimitero ebraico di Praga fu costruito nell’unico spazio verde a disposizione del ghetto nei suoi lunghi secoli di isolamento.

Per visitarlo, bisogna passare (e fare il biglietto) attraverso la interessante Sinagoga Pinkas, l’ennesimo monumento in memoria dei 77.279 ebrei della Repubblica Ceca e della Moldavia trucidati dai nazisti durante la seconda guerra mondiale.

Se si entra senza sapere la storia del cimitero, potreste avere l’impressione di trovarvi di fronte ad un luogo sciatto e non curato, perché le tombe sono disposte senza un apparente ordine, appoggiate le une alle altre, consumate dal tempo.

Essendo l’unico spazio verde concesso, gli ebrei dell’epoca dovettero fare di necessità virtù inoltre, la riesumazione dei cadaveri nella religione ebraica è vietata, e quindi anche volendo, non hanno mai potuto migliorare la disposizione e l’ordine delle tombe.

Qui si sono accumulate nei secoli 12.000 tombe su più strati.

Osservando le lapidi, nonostante l’ebraico sia una lingua ardua, potere risalire agli antichi lavori dei defunti guardando i disegni scolpiti su ognuna di esse: forbici per i sarti, mani benedicenti per i sacerdoti, violino per i musicisti, pinzette per i medici ecc.

La tomba più antica risale al 1439 ed è quella appartenuta al rabbino e poeta Avigdor Karò mentre la tomba più recente è del 1787, appartenente a Moses Beck.

Tra le tombe più importanti, non perdetevi quella di Jehuda Liwa Ben Becalel, passato alla storia come Rabbino Low, l’uomo che pare abbia creato, secondo la leggenda, il famoso e temuto Golem proprio per difendere il ghetto ebraico dagli attacchi e dai soprusi esterni.

Consiglio: visitate il cimitero ebraico di Praga al calar del sole per godervi la luce e l’atmosfera suggestiva. Oppure visitatelo di mattina, per evitare le folle di turisti ed avere un poco più di intimità per riflettere sulla storia del ghetto.