Malá Strana

Pin It
Mala Strana praga

Malá Strana – Foto: andrzej2012/Fotolia



Malá Strana
, in italiano “piccolo quartiere”, è il nome che da diversi secoli contraddistingue questa piccola zona di Praga.

Questo quartiere, fondato nel 1257, si trova proprio ai piedi della collina su cui ancora oggi sorge il castello cittadino.

Nel 1541 Malá Strana venne distrutta da un terribile incendio; la successiva ricostruzione fu opera di artisti e architetti italiani che conferirono al luogo lo stile barocco e rinascimentale che ancora oggi lo caratterizza.

Rimasto così sin da allora, questo bel quartiere di Praga ancora oggi offre ai turisti scorci romantici, gli antichi e splendidi palazzi, i vicoli pittoreschi e le sue piazzette dove magari concedersi una pausa in qualche caffé caratteristico del luogo.

Il centro del quartiere, il luogo di maggior ritrovo, è senza dubbio Malostranské Náměstí; al centro della piazza potrete visitare la Colonna della Vergine, chiamata dai praghesi anche Colonna della Peste, costruita nel 1715 al fine di commemorare la fine di una pestilenza che un anno prima aveva falcidiato al città.

Oltre a questo, c’è da dire che la piazza è circondata da un alternarsi di palazzi barocchi e rinascimentali sviluppati intorno alla famosa chiesa di San Nicola (a Praga ci sono due chiese dedicate al santo di Mira).

Specifichiamo anche che Malá Strana è diviso in due proprio da questa chiesa e, su di esso, troneggia la sagoma austera del Castello di Praga, al quale ci si può arrivare percorrendo delle salite panoramiche.

Il quartiere è collegato alla città vecchia dal meraviglioso Ponte Carlo, uno dei ponti più belli d’Europa.

Un’ultima informazione: del quartiere di Malá Strana fa parte anche l’isola di Kampa (Na Kampě), una piccola isola sulla quale sono presenti e ben visibili i resti dei vecchi mulini ad acqua della città.