Museo Nazionale di Praga

Pin It
museo nazionale praga

Museo Nazionale di Praga


Il museo Nazionale di Praga (in ceco Národní Muzeum), la capitale della Repubblica Ceca, è un edificio neorinascimentale che si erge in tutta la sua grandezza nella parte antistante alla Piazza Venceslao, il cuore della città.

L’edificio principale del museo fu costruito tra il 1885 e il 1890 in base ad un progetto affidato a Josef Schulz, l’architetto vincitore del concorso indetto nel 1883.

Inaugurato nel 1890, nel punto più alto della rinascita culturale di questa bella nazione, esso volle significare, con la sua costruzione, il recupero della gloriosa storia di questo paese.

L’interno della struttura è a dir poco splendida: appena entrati, vi troverete di fronte una magnifica scala per poi proseguire in tutta una serie di gallerie nelle quali sono esposti preziosi dipinti di nobili e re boemi.

Non dimenticate di apprezzare anche i preziosi dipinti a lunetta della cupola centrale.

Molto toccante è anche il memoriale posto alla sinistra della fontana antistante l’ingresso del museo: esso marca il punto esatto in cui cadde morente Jan Palach, uno studente universitario che si dette fuoco per protestare contro l’allora oppressione del regime comunista. Egli fu il primo studente praghese ad aver compiuto un gesto tanto estremo!

Sono stati due i momenti in cui questo museo ha conosciuto la paura ed il terrore: il primo, con l’arrivo delle truppe naziste, quando i tedeschi lo chiusero temporaneamente per poi riaprirlo sotto una curatela nazista, ed il secondo quando i russi entrarono con i carri armati in città in quella che passò alla storia come la famosa Primavera di Praga del 1968; le forze di occupazione russe con la loro scellerata aggressività, causarono ingenti danni alla facciata principale, alle statue, alle colonne e ai pilastri.

La facciata ancora oggi porta i segni di questi terribili attacchi.

Oggi il Museo Nazionale di Praga ospita alcune interessanti mostre (non perdetevi la mostra preistorica sulla Boemia, Slovacchia e Moravia), esposizioni zoologiche, antropologiche e paleontoligiche oltre a diverse raccolte di minerali.